Desideri ricevere un plantare propriocettivo personalizzato?

Compila il seguente modulo e ti invieremo una quotazione

Codice Prodotto (sotto al codice a barre) *

Dati di Spedizione:

Nome e Cognome *

Cellulare *

Nome sul campanello *

Indirizzo Spedizione *

CAP *

Città *

Provincia *

Dati di Fatturazione:

Nome e Cognome Fattura *

Codice Fiscale/PIVA *

Indirizzo Fatturazione *

CAP *

Città *

Provincia *

Dati di Contatto:

Email *

Recapito Telefonico *

Preferenza Fascia Oraria per Consegna

TUTTO IL GIORNOMATTINOPOMERIGGIO

Note:

Domande e Risposte:

Quanto costa il mio plantare propriocettivo?

Compila tutti i campi del modulo, per ricevere una quotazione personalizzata.

Posso metterlo in tutti i tipi di calzatura?

Le Solette devono essere inserite in calzature che non presentino un rialzo della volta plantare, è necessario quindi che la base di appoggio sia piana. L’effetto di stimolazione della pianta del piede è tanto più efficace quanto più rigida è la base della scarpa. Una base morbida o soft riduce la correzione prevista. Una calzatura non idonea nei volumi e nella struttura in generale puo’ compromettere le prestazioni
della soletta. Pertanto, prima dell’utilizzo combinato con calzatura diversa da quella piana suggerita consultare il professionista che ha svolto l’analisi. La numerazione della scarpa va scelta sulla base della misura in mm del piede. I piedi spesso hanno lunghezze diverse, scegliere la calzatura sempre sulla base del piede più grande.

Qual’è la durata del plantare ?

Siamo attendi alla ricerca dei materiali ed attuiamo procedure di verifica e qualità di produzione che garantiscono una durata del prodotto di almeno 3000 km.

Cosa significa personalizzato e su misura ?

Il plantare o soletta propriocettiva su misura è realizzato per un utilizzo esclusivo da parte dell’utilizzatore e come tale e’ considerato a tutti gli effetti un dispositivo personalizzato. La soletta ha la funzione di prevenire e/o correggere e/o compensare gli squilibri del portatore, consentendo e/o agevolando la deambulazione e la postura.

Che differenza c’è tra il plantare biomeccanico tradizionale e quello propriocettivo?

I plantari propriocettivi stimolano specifiche aree sotto alla pianta del piede per informare tramite i riflessi il sistema tonico posturale che crea una correzione progressiva e lo riporta nella giusta posizione.
I plantari biomeccanici tradizionali al contrario si basano sul riempimento o sostegno delle volte plantari per riportare meccanicamente il piede alla posizione fisiologica creano una dipendenza in quanto il piede così corretto se viene a mancare il plantare di supporto torna alla posizione errata.

Igiene e pulizia

Allo scopo di evitare l’insorgere di possibili irritazioni cutanee, infezioni o altro, e’ bene indossare una calza e procedere con frequenza almeno mensile ad un’adeguata pulizia della soletta passando un panno imbevuto di acqua e di soluzione saponosa neutra, asciugando con una passata di un panno asciutto e lasciare asciugare lontano da fonti di calore e dai raggi del sole.