“Ho iniziato ad appassionarmi ai problemi posturali nel 2003, dopo aver partecipato al convegno Rachide e Sport di Napoli”. In questo nuovo articolo dedicato ai Centri Postural Equipe, Salvatore Grizzuto, fisioterapista, ci parla del suo rapporto con la posturologia.

 

Cosa ti ha colpito della posturologia?

Ciò che in particolare mi ha attratto, è l’approccio causativo e non sintomatico della posturologia, che ha il beneficio di ridurre al minimo le recidive. Pertanto, nel corso degli anni ho deciso di ampliare e approfondire le mie conoscenze e le mie competenze, frequentando diversi corsi di formazione e partecipando ai principali convegni del settore: Rieducazione posturale secondo la metodica Mezieres, Riprogrammazione posturale globale di Bricot, Posturologia e visione, Piede postura biocezione e propriocezione, Posturologia pratica, Posturologia e deglutizione, La sindrome occluso posturale, Posturologia su misura, ecc.

Che metodo di lavoro utilizzi con i tuoi pazienti?

Le persone che si presentano nel mio studio, soffrono principalmente di problemi posturali. Si tratta soprattutto di giovani e adulti, ma anche di bambini con problematiche vertebrali, scoliosi e atteggiamenti scoliotici. Il mio approccio prevede innanzitutto la presa di coscienza e l’attenzione da parte del paziente alle proprie strategie posturali. Utilizzo principalmente la metodica Mezieres ma anche l’approccio conoscitivo del Prof. Carlo Perfetti, che mi ha appassionato fin da subito dopo la laurea.

Raccontaci di un tuo caso di successo.

Una bambina in trattamento da 2 anni da un altro specialista per il piede piatto grave ed il retropiede valgo, il quale aveva infine suggerito un intervento chirurgico di calcaneo-stop. Quando i genitori si sono rivolti a me, ho dapprima consigliato una visita oculistica per miopia. Successivamente, l’utilizzo degli occhiali e dei plantari, in concomitanza con un intenso programma di esercizi propriocettivi, ha permesso alla bambina di cambiare completamente retropiede ed appoggio plantare, con grande stupore dei genitori che ancora mi ringraziano.

Qual è l’aspetto che ti appassiona di più del tuo lavoro?

La possibilità di monitorare costantemente la riprogrammazione, anche mediante utilizzo di strumentazioni, che mi consente di variare percorso “in corsa”: non si tratta mai della stessa strategia!

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Mi piacerebbe creare un team di professionisti con competenze diverse, tutti posturo-consapevoli, per garantire una risoluzione maggiore e più rapida dei problemi del paziente.

Che consiglio daresti a chi vuole intraprendere la tua professione?

Innanzitutto, gli consiglierei di puntare con determinazione e costanza alla formazione, con la consapevolezza tuttavia che il percorso tipico della scienza è quello di acquisire sempre nuove conoscenze reali, vere. Ma si tratta pur sempre di conoscenze relative, che nel tempo potranno essere superate da nuove teorie.

 

Salvatore Grizzuto Posturologia e Fisioterapia

Via Martiri D’Africa, 73, 80059 Torre del Greco NA

sito web: Salvatore Grizzuto Posturologia e Fisioterapia