Individuare e correggere gli squilibri posturali che stanno all’origine delle patologie, quindi del dolore: è questo l’obiettivo della posturologia.

Una disciplina innovativa che riunisce professionisti della salute appartenenti a diverse branche.

In questo breve articolo, vogliamo riportare il punto di vista di Philippe Villeneuve (posturologo, osteopata e podologo), che abbiamo tratto da un’intervista rilasciata ad una nota rivista francese.

Quando dovremmo pensare alla posturologia? Quando si soffre regolarmente di mal di schiena, è il caso di porsi la seguente domanda: qualcosa nella mia postura, ovvero nel modo in cui il mio corpo si posiziona nello spazio, è sbilanciato? Questo è ciò che il posturologo cercherà, perché può spiegare tensioni anomale che causano la reiterazione del dolore. Anche la presenza di disequilibri evidenti, come una spalla più alta dell’altra o le ginocchia mal posizionate, sono validi motivi per preoccuparsi della postura.

Come si svolge una visita posturale? Si inizia con l’osservazione della persona, dagli occhi ai piedi. Successivamente, si posizionerà il paziente sulla pedana stabilometrica, per eseguire una valutazione accurata della sua postura, della sua stabilità, delle sue tensioni muscolari: misurazione del centro di pressione situato sotto i piedi, verifica del modello oculare, numero di oscillazioni del corpo… perché, anche se siamo immobili, ci muoviamo costantemente. Ma alcuni si muovono più di altri, il che è un fattore di instabilità, quindi di compensazione muscolare dannosa o persino di caduta.

Quali sono le possibili soluzioni ad una problematica posturale? Possiamo intervenire rimuovendo ciò che crea uno squilibrio (che potrebbe essere un semplice callo ai piedi) o riprogrammando le informazioni inviate al cervello dai sensori di equilibrio, situati principalmente sulla pianta dei piedi e sulla retina. Per questo vengono utilizzati dei “trucchi” sensoriali (solette sottili sotto i piedi, lenti per occhiali dotate di un prisma che ripristina il buon movimento degli occhi, ecc.). Questi espedienti non dovrebbero interferire in modo tale che il corpo non riesca a compensare (e pertanto, crei nuove tensioni) né dovrebbero essere irrilevanti, per risultare abbastanza efficaci.

Quali sono i risultati che possiamo aspettarci? La correzione dei problemi posturali allevia l’80% delle comuni lombalgie. Ma non risolviamo tutti i problemi di schiena, se non altro perché non tutti sono dovuti a problemi di postura. Inoltre, se non funziona o innesca un dolore, dobbiamo tornare a fare il punto della situazione. E se non si ottengono risultati in tre mesi, bisogna andare avanti. Ma quando funziona, ti cambia la vita!

Dove trovare un professionista? Molti professionisti tengono conto della postura dei loro pazienti, ovviamente. Ma la posturologia moderna – che è stata recentemente oggetto di educazione universitaria – è principalmente praticata da podologi, osteopati, fisioterapisti e medici, in particolare oftalmologi e otorinolaringoiatri. 

Per concludere, “Tutto ciò che fa funzionare la stabilità è un benefico per la schiena”, afferma Philippe Villeneuve. Ecco perché, favorendo il lavoro dei muscoli profondi e la flessibilità del corpo, lo yoga è considerato un’ottima attività. Uno studio con un gruppo di controllo, che ha coinvolto 60 persone, ha dimostrato che praticarlo regolarmente riduce significativamente l’intensità del dolore articolare, il grado di disabilità funzionale e l’uso di antidolorifici. Lavorando sulla tua postura, impari a prenderti cura della tua schiena. Risultato: fa meno male.

Philippe Villeneuve è posturologo, podologo, osteopata e docente presso la Facoltà di Parigi XI in Fisiologia della postura e del movimento.

Fonte: Top Santé – n ° 232

Qui trovi l’articolo originale: https://posturologie.asso.fr/presse/

Vuoi approfondire l'argomento? Iscriviti al corso:

Corso di Posturologia Pratica

Tre weekend intensivi in aula ricchi di esercitazioni pratiche con pazienti reali, per comprendere al meglio i protocolli di valutazione e riequilibrio posturale guidati dai migliori esperti del settore.

IX Edizione

12/13 Febbraio 2021 Piede-Occhio

5/6 Marzo 2021 Pelle-Fascia-Muscoli

26/27 Marzo 2021 Bocca-Lingua

Per assicurare la tua formazione abbiamo creato SprintitCARE, l’assicurazione che ti permette di rifrequentare gratuitamente i corsi che hai già sostenuto. Ricordati di selezionarla all’atto di acquisto del corso.